Fibromialgia (e malattia cronica) Recupero

  1. Homepage
  2. Benessere
  3. Fibromialgia
  4. Fibromialgia dal Mondo
  5. Fibromialgia (e malattia cronica) Recupero
Fibromialgia (e malattia cronica) Recupero

Fibromialgia (e malattia cronica) Recupero


È possibile il recupero della fibromialgia? La semplice risposta è sì. Ma ovviamente, in pratica, non è poi così semplice. Per delineare i tuoi piani di recupero dalla fibromialgia e / o dalle malattie croniche, dai un’occhiata a questo post di panoramica sull’argomento.

Prima di tutto, dove è iniziata la tua circostanza di malattia cronica?

Se passi ai suggerimenti per il recupero, salti queste informazioni essenziali. È importante capire come e quando è arrivata la tua malattia cronica. Queste informazioni forniscono indizi importanti per la creazione del piano di ripristino.

Rispondi a questo rapido sondaggio –

La tua fibromialgia e/o malattia cronica si è manifestata “da un giorno all’altro” dopo un incidente, un infortunio, una malattia, un trauma o dopo aver assunto uno o più farmaci specifici? Quando è stato?

I tuoi sintomi si sono insinuati lentamente fino a quando un giorno non è stato più possibile ignorarli?

Hai avuto un sintomo principale (come problemi intestinali) per anni e poi altri sintomi si sono portati sulle spalle del tuo corpo già compromesso? Se sì, quando è successo?

Hai avuto qualche indicazione di essere iper-reattivo a cibi, profumi, ambiente, stress e/o farmaci da bambino o adolescente?

Ciascuno di questi indizi può aiutare te (e chiunque ti aiuti) a delineare il tuo piano di recupero.

Mentre le cause a livello di radice diventano piuttosto confuse perché una cosa contribuisce a un’altra. Insieme, creano disfunzioni sistemiche che portano a fibromialgia, malattie autoimmuni e malattie croniche in generale.

Ecco alcune delle basi.

Problemi nutrizionali (inclusi carenze, malassorbimento, fibre povere o assenti, cibi privi di nutrienti, scarso equilibrio di macronutrienti, sensibilità/intolleranze, ecc.)

Esposizioni tossiche (comprese esposizioni interne ed esterne da alimenti, prodotti per la salute/bellezza, amalgame dentali, farmaci, detergenti per la casa/lavanderia, vernici/lacche, colla per tappeti e molto altro)

Incidenti/Lesioni (inclusi incidenti automobilistici, interventi chirurgici, abusi, anche piccoli ritocchi e cadute, commozioni cerebrali, ecc.)

Traumi (compresi quelli che io chiamo — terremoti emotivi — momenti o circostanze che spostano le nostre vite in un’altra direzione)

Questi possono contribuire ai seguenti problemi comuni per quelli di noi con problemi di salute cronici.

Disbiosi intestinale (IBS, IBD, crescita eccessiva di candida, reflusso acido, ecc.)

Problemi alla tiroide (ipoattivo o iperattivo)

Affaticamento surrenale (oberato di lavoro)

Sistema nervoso autonomo iper-reattivo

Disregolazione ormonale

Ora, hai un’idea migliore di ciò che entra nella “creazione” della malattia cronica?

Ora che sai come il tuo corpo è stato deragliato in passato, è ora di rimettersi in carreggiata. Cosa puoi fare per iniziare il viaggio verso la guarigione?

Innanzitutto, riconosci che il recupero è possibile. L’ho fatto io stesso. Ricordo vividamente com’era vivere ogni giorno alle prese con i sintomi dei fibro credendo che nulla potesse o sarebbe mai cambiato.

Sono così felice di aver sbagliato!

Sono passati 20 anni da quando ho capito l’algoritmo del mio corpo per il recupero. E, in questo periodo, ho aiutato altri a scoprire il proprio percorso verso la guarigione. Ognuno ha il proprio percorso e i propri livelli di recupero.

Non dico mai cura.

Vivo con una frazione del dolore e dei problemi che avevo una volta e mi va bene così. Più che bene. Potresti voler leggere i miei libri per saperne di più sulla mia storia e sul viaggio dalla malattia cronica al benessere cronico.

Puoi leggere FibroWHYalgia, Torna a Whack e la mia Torna alla cartella di lavoro di Whack. Per la gestione dello stress e un po’ di divertimento, dai un’occhiata al mio libro delle attività, Colorazione cronica.

Non sono solo. C’è un mondo di altri là fuori che hanno vinto la malattia cronica e condividono le proprie storie di recupero. E altri che si sono ripresi dicono la stessa cosa. Il recupero ne vale davvero la pena.

Se desideri ascoltare altre storie di recupero, dai un’occhiata al programma REWIRE del mio amico Dan Neuffer e alle storie di recupero.

Puoi dare un’occhiata al suo programma ANS qui.

E ora, scaviamo nell’iniziare tuo Piano.

Mentre quanto segue è decisamente generico e la realtà del recupero è più sfumata, ecco le basi. In poche parole, la guarigione del corpo avviene da tre approcci principali.

Nutrizione

Movimento del corpo

Benessere Emotivo

Delineo i benefici di queste aree di guarigione nel mio opuscolo chiamato The Restoration Trio e puoi scaricarlo qui.

Quando si tratta di guarigione, ecco due cose belle che devi sapere. Primo, il CORPO È PROGETTATO PER GUARIRE. Quando viene data una spintarella – nella giusta direzione – inizia la guarigione. In secondo luogo, la guarigione ha un incredibile effetto a cascata. Quando facciamo dei passi nella giusta direzione, grandi o piccoli che siano, questo perpetua un effetto a cascata nel corpo. Ad esempio, una migliore alimentazione contribuisce a migliorare la salute dell’intestino. E una migliore salute intestinale contribuisce a migliorare l’umore, una migliore cognizione e un migliore assorbimento dei nutrienti (tra le altre cose). Questa cascata curativa offre risultati esponenziali.

Capisci il succo?

Come promemoria, non importa quanto grande sia il tuo passo. Il punto è FARE QUALCOSA. Agisci e lascia che l’effetto a cascata ti porti in un futuro di guarigione. La velocità dipende da te.

Ecco un altro consiglio veloce. Se pensi che agire sia problematico per te e che tu abbia bisogno di più motivazione, questo è il posto sbagliato da cui cominciare. La motivazione è a breve termine e temporanea. Il VERO precursore dell’azione viene dai tuoi pensieri. I pensieri e le emozioni guidano le azioni ogni volta. Se le tue azioni non sono come vorresti che fossero, dai un’occhiata a ciò a cui stavi pensando. (SUGGERIMENTO: il Fibromyalgia Coaching può aiutare in questo).

Come per tutti i miei post sulla guarigione, ti incoraggio ad agire e a elaborare un piano che sembri giusto per te. Se desideri una guida, controlla il link sottostante.

Se desideri finalmente ottenere il supporto che stai cercando e iniziare a guarire dalla radice, vai QUI. Iniziamo!

Autore Avatar

Lascia un commento